Dove acquistare diamanti da investimento e certificati

Quando si parla di diamanti si pensa sempre a delle bellissime pietre che possono essere montate su gioielli di ogni tipo. In realtà, però, i diamanti possono essere anche degli ottimi investimenti il cui valore resta sempre stabile. Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’argomento e qualche consiglio per scegliere il tipo di diamante da investimento migliore per le proprie esigenze.

Che cosa sono i diamanti da investimento
I diamanti da investimento rappresentano una parte piccola ma consistente della totalità dei diamanti. I diamanti da investimento sono pietre preziose a tutti gli effetti ma di solito non sono montati in un gioiello poiché il loro scopo è quello di rappresentare, appunto, un investimento per cui non devono essere utilizzati ma custoditi. Per il resto non c’è altra differenza fra i diamanti di gioielleria e quelli da investimento in quanto anche questi ultimi possono essere di varia misura e valore, in base a quanto l’investitore può spendere. Ovviamente per iniziare ad investire in diamanti bisogna avere la certezza che le pietre prescelte siano di assoluta qualità perché purtroppo troppo spesso, soprattutto sul web, si trovano pietre il cui valore reale non corrisponde al prezzo richiesto.

Perché conviene acquistare i diamanti da investimento
I diamanti sono considerati un bene rifugio, proprio come l’oro, l’argento e altri metalli preziosi. Ciò avviene perché sono dei beni reali e quindi non legati a fallimenti o default come avviene per le aziende o per le monete. Inoltre non sono legati alle fluttuazioni dei mercati come succede nel caso delle azioni o del petrolio. Il loro acquisto, poi, non è soggetto a tassazione e su di essi si paga esclusivamente l’Iva come un qualsiasi bene di consumo. Infine la loro domanda e il conseguente valore aumentano periodicamente poiché i diamanti sono frutto del lavoro della natura e i giacimenti dai quali si estraggono non sono inesauribili, il che rende i diamanti ancora più preziosi e desiderabili. Va poi aggiunto che queste pietre sono un bene molto “pratico” in quanto, essendo molto piccoli, possono facilmente essere conservati a casa in una piccola cassetta di sicurezza nel muro oppure in quella della banca.

Come riconoscere i diamanti da investimento
Ci vuole decisamente un occhio allenato per riconoscere una pietra pura da una che è stata creata in laboratorio. Per questo motivo quando si desidera iniziare ad investire in diamanti è bene farsi affiancare da specialisti del settore o gemmologi che possano offrire il proprio aiuto per la scelta della pietra migliore. In generale, però, è sempre meglio scegliere di comprare una pietra o un diamante certificato. La certificazione gemmologica è un documento ufficiale che attesta la qualità e la purezza del diamante. Viene rilasciato dopo un’attenta perizia della pietra da parte di gemmologi autorizzati che fanno una valutazione in base ai quattro parametri del diamante, ossia colore, brillantezza, taglio e carato. Una pietra fornita di questo certificato gemmologico è un investimento sicuro perché il suo valore è garantito dal documento che lo accompagna.

Dove acquistare i diamanti da investimento
I diamanti da investimento devono essere acquistati da rivenditori di fiducia che sapranno cosa consigliare in base alle esigenze del cliente. Solo con degli esperti al proprio fianco, infatti, si può avere la certezza di acquistare la pietra più adeguata per il proprio budget e soprattutto le proprie necessità. L’ideale è rivolgersi ad un istituto di gemmologia che non solo si occupi della compravendita di diamanti ma che sia anche abilitato per la loro certificazione. Solo in questo modo, infatti, sarà possibile accertarsi del valore reale della pietra di proprio interesse qualora la stessa non dovesse essere già fornita di certificazione. Un istituto di gemmologia, inoltre, può occuparsi anche della certificazione di pietre già in possesso del cliente, magari perché ricavate da un vecchio gioiello, così da poterle rendere più appetibili sul mercato.